Il web marketing con i social media

Da diversi anni i social media sono una realtà consolidata. Strumento di comunicazione sociale per eccellenza, i social possono essere lo strumento ideale per far passare un messaggio a migliaia di persone in pochissimi minuti.

Le opportunità offerte dai social media sono molteplici sia nella fase della proposta di prodotti e servizi, sia nella fase del post vendita e customer care.

Tuttavia le insidie che si nascondono sono molteplici e solo l’esperienza può fare in modo che la comunicazione su questi strumenti sia veramente efficace.

L’ uso non corretto dei social media

Con esclusione di google plus ormai alla fine della sua esperienza, i classici social network dove si investe di più sono senz’altro facebook, instagram e twitter.

L’errore più frequente è improvvisare. Mi ritrovo spesso il punto di vista di imprenditori che decidono di improvvisare.

Tanti investono qualche decina di euro in Facebook e che contento dice che l’immagine del suo prodotto è stata vista da qualche migliaio di persone che hanno fatto determinati like.

Ma alla domanda: “Quale obiettivo ti eri posto? Quali risultati hai avuto?” la risposta è stata quasi sempre: “I like”. Purtroppo la tua azienda non vende “like” ma prodotti e servizi.

Ogni social ha le sue regole così come con su ogni social non si possono certamente dimenticare le regole fondamentali di web marketing.

La gestione dei social network

I principali social media possono portare davvero ottimi risultati. Ma il social media marketing è cosa seria e richiede l’azione di un esperto di social.

Il social media manager conosce bene l’utilizzo dei social più famosi e degli altri social e sa consigliare come e quali usare avendo prima però chiari gli obiettivi da raggiungere.
Solo attraverso i risultati si può fare una misurazione intelligente in termini di ROI (ritorno dell’investimento).

Dunque, come in ogni branca del digital marketing non si può non partire dalla conoscenza del cliente e dei suoi obiettivi. Gestire i social significa adattare questi strumenti proprio allo scopo che ci si prefigge in termini di risultati e fatturato.

Il consulente web può portare la sua esperienza nella redazione di un piano editoriale e di un calendario editoriale.

Le pubblicazioni infatti vanno pianificate per bene, altrimenti si lascia il posto ad improvvisazioni che difficilmente porteranno risultati decenti e rendono difficile una misurazione adeguata dei risultati.

Si deve infine decidere come utilizzare lo strumento e quale azione far fare all’utente dei social media.

L’azione deve fare accogliere il messaggio in modo favorevole e con conversioni misurabili anche con strumenti diversi.

Inoltre non si può dimenticare la grande utilità che ha l’implementazione dei social con il sito web aziendale.

In fase di promozione mettere semplicemente un’immagine su facebook per raccogliere like può essere un’azione sostanzialmente inutile. Qualsiasi esperto di social media, anche tra quelli alle prime armi, sanno benissimo che ad ogni campagna deve corrispondere un’azione misurabile che si traduce in una conversione.

Il minimo sindacale per poter soddisfare le suddette condizioni è inserire nei social un link al relativo prodotto o servizio sul sito web.

Il prima di social media nel mondo

Il prima di social media nel mondo

Le fasi di consulenza social media

Fase 1 : conoscerti

Come accade sempre nel web marketing il primo passo è quello di conoscere la tua azienda e immedesimarmi nelle sue dinamiche e nei suoi obiettivi.

E’ importante conoscere i tuoi concorrenti, come spendono i loro soldi sul web, quali strategie social utilizzano.

La conoscenza del concorrente ci permette anche di isolare cose buone che possiamo usare nel nostro caso anche attraverso una sofisticata azione di ingegneria inversa.

Fase 2 : sviluppare la strategia sui social media

Il piano operativo o strategia come dir si voglia è la prima cosa.

Studiata l’azienda, capiti gli obiettivi da raggiungere, comprese le strategie dei maggiori concorrenti, è mio compito scegliere i canali giusti per la nostra azione.

Non è sempre detto che Facebook sia la soluzione migliore. Esistono anche Twitter, LinkedIn ed tanti altri da considerare se i nostri potenziali clienti li utilizzano.

Fase 3 : implementare la strategia social

Decisa la strategia ed il piano editoriale non resta fatto che implementare il tutto in un termine condiviso con il cliente.

Fase 4: analisi dei risultati Web

E’ sempre importante verificare i risultati ed eventualmente aggiustare l’azione con una variazione di tattica o di strategia anche alla luce dei cambiamenti fatti intanto dai concorrenti o dalla stagionalità specifica.

Vuoi saperne di più su come la mia consulenza social media marketing può migliorare i tuoi affari? Contattami